2 GIUGNO: 47 ANNI FA IL REFERENDUM
2 GIUGNO: 47 ANNI FA IL REFERENDUM

Roma, 2 giu. (adnkronos) - Il due giugno di 47 anni fa l'Italia, uscita dalla seconda guerra mondiale e dal crollo del fascismo, andava alle urne per eleggere l'Assemblea Costituente e scegliere, tramite referendum, quale forma di stato darsi, se conservare quella monarchica o trasformarsi in una repubblica. La percentuale dei votanti, sugli aventi diritto, fu altissima, circa l'89 per cento. Le liste presenti 51, di cui 11 collegate al collegio unico nazionale per usufruire dei resti circoscrizionali (Psiup, dc, pci, unione democratica nazionale. fronte dell'Uomo qualunque, blocco nazionale della liberta', partito d'azione, concentrazione democratica repubblicana, movimento unionista italiano, partito cristiano sociale).

Ecco quali furono i risultati: Dc voti 8.080.664, percentuale 35,18, seggi 207 Psiup voti 4.758.129, percentuale 20,72, seggi 115 Pci voti 4.356.686, percentuale 18,96, seggi 104 Udn voti 1.560.638, percentuale 6,79, seggi 41 U.Q. voti 1.211.956, percentuale 5,28, seggi 30 Pr voti 1.003.007, percentuale 4,37, seggi 23 Bndl voti 637.328, percentuale 2,77, seggi 16 PdA voti 334.748, percentuale 1,46, seggi 7 Mov Ind. Sicilia voti 171.201, percentuale 0,75, seggi 4 Part. Contadino voti 102.393, percentuale 0,45, seggi 1 Conc. dem rep. voti 97.690, percentuale 0,43, seggi 1 Mov Unionista it.voti 71.021, percentuale 0,31, seggi 1 (segue)

(iac/gs/adnkronos)