AUTOBOMBA: PRI CHIEDE CHIAREZZA SU PISTA STRANIERA
AUTOBOMBA: PRI CHIEDE CHIAREZZA SU PISTA STRANIERA

Roma, 2 Giu. (Adnkronos) - Il Pri chiede che sia fatta chiarezza sull'ipotesi di una 'pista straniera' per l'attentato di Firenze ed i due attentati di Roma. ''Poiche' e' evidente l'esistenza di un cervello dietro Via Fauro, Firenze e Roma -scrive una nota de 'La Voce Repubblicana'- vogliamo sapere chi e' 'l'alto funzionario dello stato' che ha lanciato in un'intervista anonima a Paolo Guzzanti, sabato scorso, la tesi secondo cui dietro questi episodi vi sarebbero paesi stranieri interessati a colpire l'eccesso di scrupolo messo recentemente dall'Italia nel perseguire mafia da una parte e tangenti dall'altra''.

Secondo l'organo di informazione del Pri e' necessario ''che i responsabili degli organi operativi della sicurezza dicano almeno di che si tratta e quale sia il significato reale da attribuire a una pista tanto eclatante'', se deve veramente essere mantenuto l'anonimato sulla persona. Diversamente, la 'pista straniera' non sarebbe altro che ''il tentativo di gettare confusione e terrore nella mente degli italiani''.

D'altra parte, il Pri rileva che tale confusione e' gia' in atto. Ed invita ad ''opporsi al dilagare delle tesi piu' disparate'' e a ''tenere i nervi saldi'', per ridurre al minimo la tendenza alla ''spettacolarizzazione'' dell'informazione sulla ripresa del terrorismo, che e' gia' in atto e che potrebbe rivelarsi pericolosa e controproducente.

(Pol/gs/adnkronos)