ELEZIONI MILANO: TESO - BASSETTI RESPONSABILE ROTTURA CENTRO
ELEZIONI MILANO: TESO - BASSETTI RESPONSABILE ROTTURA CENTRO

Milano, 2 Giu. -(Adnkronos)- Sembra proprio non finire la ''querelle'' dei candidati del 'centro' in vista del voto di domenica per le elezioni amministrative di Milano. Dopo il mancato ''matrimonio'' tra Piero Bassetti e Piero Borghini, ora e' il terzo candidato del ''centro'', il ''pattista'' Adriano Teso, che considera Piero Bassetti il responsabile del mancato accordo dei ''moderati'' su di un unico nome, per essersi ''autocandidato''.

''Martinazzoli non si fece neanche trovare -ha detto Diego Masi, coordinatore dei 'pattisti' per la Lombardia- perche' dopo l'autocandidatura di Bassetti non si poteva piu' trovare un accordo su quella del direttore del 'sole 24 ore', Gianni Locatelli''. Proprio la divisione del 'centro' sta segnando queste elezioni milanesi. Infatti un sondaggio odierno della 'diretta' assegna, da un lato grande margine di vantaggio a Nando Dalla Chiesa ed a Marco Formentini (36,2 e 29,5 p.c.) mentre da un altro lato mette in evidenza come se si sommassero i consensi di Borghini (9,7), Bassetti (9,6) e Teso (6,7), il 'centro' raggiungerebbe una quota sufficiente a lottare per entrare in ballottaggio il 20 giugno.

Teso ha poi confermato che ''l'imprenditoria deve entrare nella pubblica amministrazione. E' giusto che chi ha dimostrato capacita' di gestione e organizzazione si dedichi alla collettivita'. Io rappresento la parte sana dell'imprenditoria, quella miriade di piccole e medie imprese -ha concluso Teso- che sono state sempre corrette''.

(Nsp/Pan/adnkronos)