LEGGE ELETTORALE: CIAURRO BOCCIA MATTARELLA
LEGGE ELETTORALE: CIAURRO BOCCIA MATTARELLA

Roma, 2 giu. -(adnkronos)- All'ex ministro Gianfranco Ciaurro non piace proprio la proposta di riforma elettorale stilata da Sergio Mattarella. ''Il mix tra maggioritario e proporzionale rischia di bloccare -secondo Ciaurro- il processo di trasaformazione dei partiti in aggregazioni piu' vaste, resuscitando la convenienza di poter disporre di partiti anche minuscoli per concorrere alla quota proporzionalistica dei seggi parlamentari. Un rischio che ''sara' tanto piu' ampio quanto maggiore sara' la quota riservata al riparto proporzionale che, piu' che una correzione, rischia di divenire cosi' una forma di selezione parallela a quella dei collegi uninominali''.

Ciaurro ha inoltre detto che se poi al riparto proporzionale si arrivera' mediante liste rigide, in cui gli eligendi finiscono per essere designati dalle segreterie di partito, avremmo realizzato il capolavoro di un sistema ancora piu' partitocratico di quello precedente, in cui il segretario di un partito, anche piccolo, avra' in pratica il potere di 'eleggere' un certo numero di deputati, indipendentemente dal voto popolare''.

(red/pan/adnkronos)