LEGGE ELETTORALE: NAPOLITANO, PRONTA ENTRO AGOSTO
LEGGE ELETTORALE: NAPOLITANO, PRONTA ENTRO AGOSTO

Roma, 2 giu. (adnkronos) - Tempi ristretti per varare la legge elettorale. Il presidente della camera, Giorgio Napolitano, ritiene che la riforma si possa fare entro luglio, al massimo i primi giorni di agosto. Napolitano ha espresso questa convinzione al Tg3, affermando che la legge ''deve essere varata entro la fine di luglio o i primi giorni di agosto. Abbiamo preso un impegno -il governo, i presidenti delle camere e dei gruppi parlamentari- di farla prima della pausa estiva''.

''La camera ha in calendario la discussione nelle due ultime settimane che vanno dalla meta' alla fine di giugno -ha fatto notare Napolitano- dobbiamo chiedere alla fine di questo mese. Poi, in luglio, la legge licenziata dalla camera deve essere esaminata dal senato. Abbiamo concordato con i presidenti delle commissioni affari costituzionali dei due rami del parlamento, che lavorino di concerto. Cioe', una volta licenziata la legge alla camera, non si ricominci da capo al senato. Questa discussione contemporanea e incrociata -ha ribadito il presidente della camera- ci deve consentire di mantenere l'impegno di licenziare la legge entro la fine di luglio o al massimo ai primi di agosto''.

Napolitano, sempre al Tg3, ha messo l'accento su altri provedimenti di legge in discussione. ''Tocca al senato -ha detto- riesaminare la legge di radicale revisione dell'immunita' parlamentare. La camera sta esaminando la legge che dovrebbe modificare radicalmente tutte le norme per gli appalti pubblici. E' rimasto fermo, ma va ripreso dal senato, il disegno di legge sulle nuove norme per il finanziamento dei partiti''.

(red/gs/adnkronos)