RIFORMA ELETTORALE: OGGI NON SI VOTA, MARTEDI' LA RIPRESA (2)
RIFORMA ELETTORALE: OGGI NON SI VOTA, MARTEDI' LA RIPRESA (2)

(ADNKRONOS) - ADOLFO BATTAGLIA SPIEGA GLI EMENDAMENTI DEL PRI: ''DUE BLOCCHI: IL PRIMO PER IL DOPPIO TURNO ALLA FRANCESE, L'ALTRO PER MIGLIORARE, SE NON CI FOSSE INTESA SULLA PRIMA IPOTESI, IL TURNO UNICO DI MATTARELLA. ENTRAMBI CON LA CORREZIONE PROPORZIONALE USCITA DAL REFERENDUM''. ORA PERO' VANNO ''EVITATI IRRIGIDIMENTI TESTARDI''. INVITO ANALOGO VIENE DAL PDS AL RELATORE E A MARCO PANNELLA. SPIEGA AUGUSTO BARBERA: ''A MATTARELLA HO CHIESTO DI CHIARIRE UN ASPETTO ESSENZIALE. E CIOE' SE NEL SUO TESTO IL MAGGIORITARIO COESISTE CON IL PROPORZIONALE, OPPURE SI STABILISCE LA SUBORDINAZIONE ALLA LOGICA DELLA COMPETIZIONE PROPORZIONALE ANCHE DEL SISTEMA UNINOMINALE''.

IL COSTITUZIONALISTA DELLA QUERCIA OSSERVA INSOMMA CHE ''CON L'OBBLIGO DI COLLEGARE I CANDIDATI UNINOMINALI ALLA LISTA NAZIONALE, E SCOMPUTANDO ANCHE I VOTI OTTENUTI, SI INTRODURREBBE UNA LOGICA CHE NON E' DI UN QUARTO E TRE QUARTI, MA DIVENTA IL SISTEMA TEDESCO RESO PIU' MAGGIORITARIO. E' UN EQUIVOCO CHE VA SCIOLTO, PERCHE' CONSENTE A MATTARELLA DI AVERE INSIEME L'APPOGGIO DI PANNELLA E L'INTERESSE DI MAGRI, MENTRE L'UNO PENSA AL SISTEMA INGLESE E L'ALTRO VUOLE SALVARE ALCUNE LOGICHE DELLA PROPORZIONALE''. IL MONITO E' RIVOLTO PRIMA DI TUTTO AL LEADER RADICALE. ''STIA ATTENTO -AVVERTE BARBERA- CHE, NEL SUO IMPETO ACCECANTE CONTRO IL PDS E IL DOPPIO TURNO, RISCHIA DI AVALLARE UN'OPERAZIONE CHE VA A TUTTO VANTAGGIO DELLA DC''.

UNA BABELE DI LINGUAGGI E DI ORIENTAMENTI. ALLA FINE, DICE IL VERDE MARCO BOATO, LA COMMISSIONE SI TROVA DI FRONTE DUE STRADE: ''O UNA EVENTUALE CONVERGENZA SUL DOPPIO TURNO; O IL 'TURNO UNICO' CON 'DOPPIO VOTO', MA SEPARANDO DRASTICAMENTE I VOTI, PER PROPORZIONALE E PER IL MAGGIORITARIO. L'UNICA COSE CHE NON PUO' RESTARE IN PIEDI E', PARADOSSALMENTE, PROPRIO LA PROPOSTA MATTARELLA CHE E' STATA VOTATA IERI, PERCHE' CONSENTE L'INQUINAMENTO FRA LE DUE 'QUOTE' ''.

(PNZ/PAN/ADNKRONOS)