UNIONE DI CENTRO: PISICCHIO LA INCORAGGIA
UNIONE DI CENTRO: PISICCHIO LA INCORAGGIA

Roma, 2 giu. (adnkronos) - ''Un contributo che po' far bene alla dialettica che deve svilupparsi nella zona centrale della politica'': cosi' il sottosegretario Pino Pisicchio, promotore del collegamento tra quarantenni democristiani, ha giudicato la costituzione dell'Unione di Centro tra repubblicani, liberali e socialdemocratici.

''Mi pare di scorgere -ha aggiunto- in questa iniziativa elementi di continuita' con la forte tradizione culturale lamalfiana e saragattiana e con il migliore liberalismo italiano soprattutto nel desiderio di incontro con il riformismo dei cattolici democratici che, da De Gasperi a Moro, ha disegnato grandi stagioni collaborative al Centro. ''Questo ''Nuovo'' che deve nascere -ha concluso Pisicchio- nell'area di Centro della politica non potra' e non dovra' cancellare quella tradizione riformista e la migliore storia collaborativa tra Cattolici e alici, fuori dalle suggestioni di un ''nuovismo'' di pura immagine e senza contenuti''.

(com/gs/adnkronos)