MASSONERIA: COSSIGA ATTACCA CORDOVA, UN ONORE AMICIZIA CORONA
MASSONERIA: COSSIGA ATTACCA CORDOVA, UN ONORE AMICIZIA CORONA

Roma, 16 lug. - (Adnkronos) - ''Mi aspettavo che un procuratore della Repubblica che abbiamo corso il rischio, sfortunatamente sventato grazie anche alle mie iniziative, di vedere nominato capo della Direzione nazionale antimafia e che puntualmente risolleva il problema della massoneria ogni qualvolta si trova ad esser scrutinato per nuovi incarichi, andasse a raccogliere spazzatura negli angiporti di qualche confidente delle forze di Polizia''. L'ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga, in una dichiarazione, commenta con asprezza il contenuto del 'dossier Cordova' sulla massoneria riportato oggi in stralci da alcuni quotidiani nei quali si fa riferimento ai rapporti fra lo stesso Cossiga ed Armando Corona, Gran Maestro del Grande Oriente fino al 1990.

''Io -afferma Cossiga- mi onoro di essere amico di quel galantuomo e democratico che e' Armando Corona, esponente del Pri e piu' volte presidente del Consiglio regionale della Sardegna. E mi onoro di spartire questa amicizia insieme a Giovanni Spadolini che puo' impartire al dottor Cordova mattina e sera, pomeriggio e notte, lezioni di efficace azione contro le deviazioni della massoneria''. (segue)

(Pol/zn/adnkronos)