''UNIONE DI CENTRO'': L'ADESIONE DI LAUZI (RIF.N.54)
''UNIONE DI CENTRO'': L'ADESIONE DI LAUZI (RIF.N.54)

Sanremo, 14 ago. (Adnkronos) - ''Sono naturalmente un uomo di centro. Sono nato con il liberismo e gia' negli anni 50 andavo in calzoncini corti ai comizi del partito comunista, dove c'era il ritratto di Stalin alto 20 metri, con in tasca giustizia e liberta'di Edgardo Sogno ed in copertina la scritta ''Stalin assassino''. Ed ero solo. Ora possiamo costruire una forza equa che recuperi i valori del centrismo con un piede nella tradizione e uno nel futuro''.

Cosi' il cantautore genovese Bruno Lauzi motiva la sua adesione all'unione di centro, la nuova manifestazione politica che ha avuto il ''battesimo'' ieri a Sanremo.

''Costa mi va bene -ha proseguito il cantautore genovese- mi piace la sua solidita' piemontese, la sua rocciosita' pragmatica. Mi diverte che ci sia qualcuno che conta, che prende i caffe' alle mie spalle. In democrazia -ha continuato Lauzi- ci vogliono anche i piccoli guardiani: ci siamo dimenticati di farlo per noi stessi e per gli altri e cosi' i lupi hanno mangiato gli agnelli''.

(Bdp/BB/Adnkronos)