AUDITEL: IL DIRETTORE - DEMATTE' NON VUOLE SOPPRIMERCI
AUDITEL: IL DIRETTORE - DEMATTE' NON VUOLE SOPPRIMERCI

Roma, 18 (Adnkronos) -''un attacco all'auditel e' da escludere. il presidente Dematte' e' sufficientemente colto ed informato per sapere quello che auditel fa. quando il presidente parla di 'barbarie' dell'auditel si riferisce, sono certo, esclusivamente al rischio che si corre leggendo i modo 'bruto' i numeri assoluti forniti dal servizio. lettura che puo' fuorviare il significato e lo scopo stesso del rilevamento auditel''.

il direttore generale di auditel, Walter Pacini, in una intervista all'Adnkronos spiega quali siano le ragioni di un presunto attacco al servizio di rilevazione televisiva e parla del nuovo sistema predisposto dalla rai che portera' alla luce l'indice di ''gradimento e soddisfazione'' del pubblico televisivo.

''la preoccupazione di Dematte' come presidente della rai e' legittima -ha detto ancora Pacini- e va in una direzione non in contrasto con auditel. non e', infatti, una preoccupazione che riguarda la serieta' o l'utilita' del nostro sistema di rilevamento bensi' l'opportunita' di dar vita ad un nuovo sistema, parallelo all'auditel, con il quale ottenere l'indice di 'gradimento e soddisfazione'. questo nuovo sistema sara' curato dal servizio opinioni della rai ed ha gia' ottento vasti consensi, compreso il nostro''.(segue)

(Zad/Bb/Adnkronos)