AUDITEL: IL DIRETTORE ''DEMATTE' NON VUOLE SOPPRIMERCI'' (2)
AUDITEL: IL DIRETTORE ''DEMATTE' NON VUOLE SOPPRIMERCI'' (2)

(Adnkronos) - ''All'interno della Rai -continua il direttore generale Walter Pancini- e per le funzioni specifiche di servizio pubblico che essa svolge, vi e' l'esigenza di sapere, al di la' dei numeri forniti da Auditel, cio' che riguarda l'attesa del pubblico televisivo ed il gradimento ottenuto dalle trasmissioni. Per questo motivo nascera' il nuovo sistema di rilevamento che nulla togliera' al nostro servizio.

''L'Auditel, infatti, nasce non tanto per misurare il successo di una trasmissione o per darle una pagella, nasce solo ed esclusivamente per permettere l'ottimizzazione degli investimenti pubblicitari in televisone. Vi e', dunque, questa delicata funzione di arbitro legata, piu' che altro, ad un fenomeno di valutazione della televisone da un punto di vista di spazi pubblicitari.

''Non e' giusto, quindi, definire Auditel giudice implacabile e critico della televisione. In realta' leggere i dati Auditel in questo senso e' del tutto accessorio e secondario. Auditel resta uno dei sistemi piu' sofisticati e all'avanguardia per la pianificazione centrata della pubblicita' in televisione''.

(Zad/Pe/Adnkronos)