OCCUPAZIONE: MASTELLA - SMANTELLIAMO L'ACCIAIO DI TARANTO
OCCUPAZIONE: MASTELLA - SMANTELLIAMO L'ACCIAIO DI TARANTO

Roma, 2 Set. -(ADNKRONOS)- Buttiamo giu' le cattedrali nel deserto. IL loro smantellamento puo' essere il grande cantiere del sud per i prossimi cinque anni. Cosi' come altri cinque anni serviranno per restituire quei territori alla loro naturale vocazione. La politica economica del mezzogiorno deve tornare alle origini e parlare di ambiente e turismo.

Sarebbe questa, a quanto apprende l'Adnkronos, la grande sfida che Clemente Mastella si appresta a lanciare domani, dal convegno di Ceppaloni. Una sfida che dice basta, tanto per cominciare, alle grandi acciaierie di Taranto.

Se al loro posto si creano insediamenti turistici ben attrezzati, si riconverte il porto aprendolo alle barche da diporto, la citta' non aumenterebbe l'occupazione, reddito, qualita' della vita? Sembra chiedersi Mastella ricordando che aumenterebbero cosi' anche i contributi della Cee. Certo, rileva il leader centrista della dc, e' una prospettiva piu' allettante di quella attuale: correre dietro ad un impianto senza prospettive di mercato che grava pesantemente sul bilancio dello stato. (segue)

(Lil/Pan/Adnkronos)