PUBBLICITA': ENIT E AGENZIE VERSO L'ACCORDO (RIF.N.25)
PUBBLICITA': ENIT E AGENZIE VERSO L'ACCORDO (RIF.N.25)

Milano, 2 set. - (Adnkronos) - Dovrebbe comporsi nell'arco di pochi giorni lo scontro fra l'Ente nazionale per il turismo (Enit) e le principali associazioni delle agenzie di pubblicita' italiane, Assap, Otep e Aipas, innescato dal bando per l'assegnazione di una campagna pubblicitaria (Alpi di sole) del valore di due miliardi e 850 milioni di lire a promozione del turismo alpino, del quale le associazioni contestano tempi e contenuti minacciando di invitare le agenzie a disertare la gara.

L'Enit ha infatti deciso di spostare la scadenza del bando dal 12 al 28 settembre (le agenzie chiedevano di fissarla al 4 ottobre) e lunedi' mattina, a Roma, il direttore generale dell'Assap, Bepi Monico, si incontrera' con il direttore generale dell'Enit, Mario Falcone, per verificare la possibilita' di ulteriori modifiche. ''La risposta dell'Enit alla nostra protesta e' stata di grande e apprezzata disponibilita' -ha dichiarato Monico all'Adnkronos- credo proprio che lunedi' sara' possibile chiudere positivamente la vicenda''.

A far scattare la protesta delle associazioni era stata anzitutto la data di invio del bando, il 12 agosto, in pieno periodo feriale, che unitamente alla scadenza ravvicinata del bando stesso ha provocato il sospetto che fosse stata creata 'ad arte' una situazione che precludeva di fatto la normale partecipazione alla gara.

''Effettivamente la partenza ad agosto poteva autorizzare qualche dubbio, qualche preoccupazione, legitimare qualsiasi illazione -ha dichiarato Falcone all'Adnkronos- ed e' per questo che ho proposto al direttore generale dell'Assap di spostare la data a fine settembre, anzi questo spostamento sara' comunque effettuato, al 28 settembre. Comunque l'invio del bando il 12 agosto rispondeva ad una reale necessita'''. (segue)

(Car/Zn/Adnkronos)