MANI PULITE: PUNTO DELLE INDAGINI (2)
MANI PULITE: PUNTO DELLE INDAGINI (2)

(Adnkronos) - Mani pulite avanza dunque sul fronte ''rosso''. tassello dopo tassello, ma faticosamente. ''La materia e' molto scivolosa'' dicono infatti in Procura. In effetti gli indagati ''rossi'' negano tutti. Greganti nega di aver trattenuto 400 milioni dal miliardo e 100 milioni restituito a Bruno Binasco dopo il naufragio della trattativa per l'acquisto della palazzina di via Sarca. Proprio in queste ore e' in corso, a san Vittore, il confronto tra Greganti e Binasco. Ma il ''compagno G'' nega anche di aver preso soldi dal gruppo Ferruzzi per il Pds. In piu' secondo quanto si e' appreso, sia Lodigiani che l'imprenditore Astaldi avrebbero smentito la riunione tenuta dall'allora senatore Lucio Libertini con i titolari delle imprese private. Riunione di cui parla Binasco.

Quindi, se l'episodio venisse definitivamente annullato (a parlarne pero' era stato anche Giulio Caporali, ex dirigente del Pci) i verbali di Binasco comincerebbero a presentare una falla che getterebbe inevitabilmente un'ombra anche sul resto: cioe' la vicenda dell'immobile. (segue)

(Nsp/Bb/Adnkronos)