FIDIS: NEI PRIMI SEI MESI UTILE A 87 MILIARDI
FIDIS: NEI PRIMI SEI MESI UTILE A 87 MILIARDI

Roma, 23 set. (Adnkronos) - Ammonta a 87 miliardi di lire (prima delle imposte) l'utile consolidato del gruppo Fidis nei primi sei mesi dell'anno. Lo annuncia il consiglio di amministrazione, che oggi si e' riunito per l'esame della relazione sull'andamento della gestione della societa' nel primo semestre '93 e dei risultati economici-patrimoniali consolidati. Rispetto allo stesso periodo del '92 il risultato appare in calo, (lo scorso semestre si era trattato di 234 mld) ma la societa' fa notare che nel primo semestre dell'anno scorso, l'utile aveva beneficiato di maggiori proventi non operativi netti per circa 164 miliardi di lire, riferiti principalmente alla plusvalenza derivata dalla cessione della residua partecipazione nella Alcatel Italia.

L'esame dei principali dati consolidati evidenzia un volume di finanziamenti concessi in Italia e all'estero superiore a 13 mila miliardi di lire, inferiore del 15 pc. a quello realizzato nel primo semestre '92: La contrazione - precisa la societa' - piu' marcata nel credito rateale e nel finanziamento alle reti di vendita e' conseguente all'andamento recessivo della domanda di autoveicoli in quasi tutti i principali mercati europei. AL contrario il patrimonio in fondi comuni di investimento gestito da prime, ha raggiunto i 5.570 miliardi di lire ( +9 pc.).

I ricavi del gruppo hanno raggiunto i 1.450 miliardi di lire ( invariati rispetto all'anno scorso) mentre l' utile operativo e' stato di circa 71 miliardi, in aumento rispetto al primo semestre '92 (43 miliardi di lire), Per quanto riguarda la capugruppo Fidis spa, il primo semestre si 'e chiuso con un risultato ante imposte di oltre 86 miliardi di lire, contro i 190 miliardi di lire del corrispondente periodo del '92 (la diminuzione -precisa la societa'- e' essenzialmente dovuta ai minori profitti da negoziazione di partecipazioni).

(Red/Bb/Adnkronos)