PRODUZIONE INDUSTRIALE: A LUGLIO CALO DEL 3,8 PER CENTO
PRODUZIONE INDUSTRIALE: A LUGLIO CALO DEL 3,8 PER CENTO

Roma, 23 set. (Adnkronos)- NOn si arresta la corsa in discesa della produzione industriale. Nello scorso mese di luglio, a parita' di giornate lavorative con lo stesso mese del 1992, si e' registrato un calo pari al 3,8 per cento e del 7,3 tenendo conto che nello scorso mese di luglio si e' avuto un giorno in meno di lavoro rispetto al luglio '92 (22 contro 23 giorni). E' quanto emerge dalle rilevazioni dell'Istat, che denuncia anche una flessione, nel periodo Gennaio-Luglio '93, della produzione industriale del 4,7 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

A luglio, il peggioramento produttivo ha interessato quasi tutti i settori e, in particolare, quello quello delle macchine per ufficio ed elaborazione dati (meno 27 per cento), autoveicoli (meno 25 per cento), calzature e abbigliamento (meno 17 per cento), dei mezzi di trasporto diversi da autoveicoli (meno 13 per cento) e dei prodotti in metallo (meno 11 per cento). In crescita invece i risultati dei settori delle pelli e cuoio (piu' 6 per cento) e macchine e materiale elettrico (piu' 1 per cento).

Per quanto riguarda invece i dati relativi ai primi sette mesi del 1993, la produzione industriale ha perduto colpi nel comparto dei mezzi di trasporto, (meno 18 per cento). Un risultato al quale ha contribuito in maniera preponderante il calo produttivo nel settore degli autoveicoli (meno 22 per cento). (segue)

(Red/Pe/Adnkronos)