FARMACI: ANCHE CANI E GATTI SENZA RICETTA
FARMACI: ANCHE CANI E GATTI SENZA RICETTA

Roma, 23 set. (Adnkronos) - Arrivano le medicine da banco anche per cani e gatti. Dall'1 gennaio 1994, infatti, accanto al nuovo elenco dei farmaci da banco e da automedicazione, senza ricetta medica, e a quelli con obbligo di prescrizione secondo la direttiva Cee, ci sara' una stessa lista anche per la medicina veterinaria, evitando cosi' l'obbligo di ricetta, spesso addirittura in triplice copia. Il ministero della Sanita' sta infatti predisponendo un decreto che ha avuto gia' il parere favorevole del Consiglio Superiore di Sanita'. Lo rivela il presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Veterinari Italiani Aldo Rogheto in un editoriale sulla rivista della federazione ''Il progresso veterinario''.

''Nel campo animale - spiega Rogheto - l'elenco di tali prodotti non sara' molto ricco e conterra' soprattutto medicinali destinati agli animali da compagnia e sara' limitato rigidamente a prodotti somministrabili soltanto per bocca o per uso topico. Ci ha comunque sorpreso l'incredibile contraddizione in cui si viene a trovare il nostro Paese sulle norme riguardanti la distribuzione e la commercializzazione dei farmaci''.

''Da una parte infatti - scrive il Presidente dei veterinari - esiste uno stretto rigore distributivo per cui un prodotto medicinale per un coniglio o un pollo o un qualsiasi altro animale destinato all'alimentazione dell'uomo, non puo' essere consegnato dal farmacista senza ricetta veterinaria, redatta addirittura in triplice copia. Dall'altra parte, quella della medicina umana, la quasi totalita' dei medicinali destinati all'uomo, gode della massima liberta' distributiva e suscita contestazioni qualsiasi tentativo di limitazione''.

(Ria/Pe/Adnkronos)