SINDACATO: 28 OTTOBRE SCIOPERO GENERALE (2)
SINDACATO: 28 OTTOBRE SCIOPERO GENERALE (2)

(Adnkronos) - La decisione dello sciopero generale e' stata annunciata questo pomeriggio al termine di una segreteria unitaria dei sindacati alla quale hanno partecipato il segretario generale della Cisl, Sergio D'Antoni, quello della Uil, Pietro Larizza, e il segretario generale aggiunto della Cgil, Guglielmo Epifani.

''La decisione della protesta -ha detto in una conferenza stampa D'Antoni- e' motivata dal fatto che rispetto alle tre prioprita', lavoro, tutela dei deboli e diritto alla contrattazione, le scelte del Governo e del Parlamento sono inefficaci, insufficienti e qualche volta contraddittorie. Tra l'accordo del 23 luglio e le successive scelte concrete c'e' una grande distanza sia sul versante politico economico per quanto riguarda l'occupazione, sia sul versante della politica dei redditi''.

I sindacati denunciano scelte inadeguate in settori decisivi: ''non si rifinanziano ad esempio leggi importanti -sottolinea D'Antoni- non si fa nulla per fronteggiare i punti di crisi cosi' come non si adotta una politica dell'orario che spinga verso l'occupazione''. I sindacati contestano anche la politica industriale del Governo, ''si brancola nel buio'', e sono perplessi per quanto riguarda le privatizzazioni.

Cgil, Cisl e Uil, denunciano anche un problema di equita' fiscale. ''La modifica della minimum tax -continua D'Antoni- e' una misura che in realta' tutela i piu' forti. Mancano nelle scelte adottate dal Governo le richieste per i pensionati cosi' come la rivalutazione delle pensioni d'annata e il recupero del potere d'acquisto. Per la sanita' bisogna esentare i pensionati al di sotto dei 16 milioni di reddito dal pagamento dei tickets''. (segue)

(Cre/Gs/Adnkronos)