BOMBA PADOVA: SABINO ACQUAVIVA - SIMBOLICO PER IL TRIVENETO
BOMBA PADOVA: SABINO ACQUAVIVA - SIMBOLICO PER IL TRIVENETO

Roma, 22 ott (Adnkronos) - Un attentato simbolico in quello che viene considerato il centro del Triveneto. Cosi' il sociologo Sabino Acquaviva, che abita proprio in via Altinate, a quindici metri dal luogo dell'espolosione di questa notte, definisce l'attentato al tribunale di Padova.

''Padova e' geograficamente al centro del Triveneto - ha dichiarato Acquaviva, che da ieri e' a Roma, all'Adnkronos - ed essendo il Triveneto un'area metropolitana policentrica, tutto, simbolicamente, viene fatto a Padova. L'attentato ha quindi un valore simbolico, ma certamente non possiamo sapere chi e' stato. Si tende da sempre, ed anche nel periodo del terrorismo e' avvenuto, a concentrare a Padova quello che si vuole colpire nella regione. Inoltre anche Autonomia operaia aveva qui la sua centrale, tuttavia e' bene prescindere da eventuali collegamenti politici, perche' oggi la cultura della bomba e' diffusissima anche nella criminalita' organizzata''.

''Puo' darsi quindi che si tratti di un problema locale - ha concluso il sociologo dell'universita' di Padova - pero', se nelle aree del Triveneto, si vuol far vedere e capire qualcosa, si va a Padova e si mette la bomba''.

(Ria/Zn/Adnkronos)