LEGA: RIGGIO NEGLI USA LA ATTACCA
LEGA: RIGGIO NEGLI USA LA ATTACCA

Roma, 22 ott. - (Adnkronos) - Vito Riggio dagli Usa attacca la Lega Nord. Il sottosegretario alla Protezione Civile e' negli Stati Uniti dove - tra l'altro - partecipa a un meeting della Federazione nazionale italo-americana (Niaf). Intervenendo oggi presso l'hotel ''Washington Hilton'' a un dibattito aperto dal Prof. Joseph La Palombara dell'universita' di Yale, uno dei massimi studiosi di Scienze politiche, autore di un recente volume dal titolo ''Democrazia all'italiana'', Riggio ha trattato i temi della crisi italiana attaccando le strategie della Lega Nord.

Nel momento in cui la societa' italiana esprime il bisogno di superare le antiche ''appartenenze'' partitocratiche - ha detto Riggio - ''emerge la Lega che assume le caratteristiche organizzative del partito di massa di matrice leninista; un partito che segue una rigida disciplina e che e' organizzato secondo una rigida gerarchia che fa capo al leader indiscusso, Bossi''.

In secondo luogo, ''la Lega sembra mettere in crisi una delle principali acquisizioni della Repubblica Italiana, ossia una concezione ''mite'', tollerante della politica. Una concezione, tipica delle democrazie funzionanti, che ammette la coesistenza delle diversita' e considera l'alternanza al potere come fatto fisiologico e non traumatico. Di contro, forze come la Lega al Nord e la Rete al Sud stanno riproponendo quella concezione della politica che fu teorizzata negli anni '20 da Carl Schmitt (che poi fini' per aderire al nazismo): la politica come contrapposizione tra ''amico'' e ''nemico'', la politica come lotta senza esclusione di colpi che termina con la vittoria ''definitiva'' di una delle parti in contesa''. ''Si tratta di un'idea della politica che si allontana drammaticamente dalle teorizzazioni dei ''padri'' delle moderne democrazie - da Montesquieu a Jefferson e Madison - per sfociare in una concezione personalistica e ''orientale'' del potere''.

(Com/As/Adnkronos)