MORO: TEODORI - BRIGATISTI UNITI NELL'OCCULTAMENTO VERITA'
MORO: TEODORI - BRIGATISTI UNITI NELL'OCCULTAMENTO VERITA'

Roma, 22 ott. (Adnkronos)- ''I brigatisti rossi, dai duri ai dissociati ai pentiti, che continuano a ripetizione ad offrire differenti versioni sul caso Moro, sono uniti in realta' nell'occultamento di una parte della verita'''. Lo ha dichiarato lo storico Massimo Teodori, ex deputato radicale e autore di vari libri sui misteri d'Italia.

''A distanza di quindici anni resta immutata solo la loro difesa ostinata di una sorta di purezza brigatista, che li spinge a sostenere che tutto era chiaro sullo svolgimento del rapimento e la morte dello statista democristiano. Ma dalle novita' emerse in queste ultime settimane -osserva l'ex parlamentare- si deve dedurre che i vari brigatisti sono uniti nel voler occultare le mani esterne che interferirono nel loro comportamento nel sequestro e soprattutto nell'esito finale. Fino a quando Moretti e gli altri duri non si decideranno a raccontare tutto resteranno, magari solo dettagli, dei punti oscuri. I dubbi non restano tanto sulle ragioni del sequestro, genuinamente brigatista, quanto sul comportamento dei terroristi durante quei tragici 55 giorni''.

(Pam/Zn/Adnkronos)