NOMINE RAI: BENVENUTI, GREGORY
NOMINE RAI: BENVENUTI, GREGORY

Roma, 22 ott. (Adnkronos) - ''Un lavoro approfondito e molto responsabile''. Cosi' il consigliere di amministrazione della Rai, Feliciano Benvenuti, ha commentato le nomine varate oggi dal cda dell'azienda su proposta del direttore generale Gianni Locatelli. ''Speriamo di aver fatto bene e ci aspettiamo le critiche...'', ha continuato sorridendo Benvenuti. Perche', e' stato chiesto, vi attendete delle critiche? ''Perche' voi giornalisti le fate sempre''.

Anche per il consigliere Tullio Gregory, ''nell'insieme'' il lavoro ''e' andato bene; soprattutto in alcuni settori -ha aggiunto Gregory- come la radiofonia, che e' una zona di grande cambiamento''. L'azienda supera con queste nomine la cosiddetta ''tripartizione''? ''Qui anche professionisti bravissimi -ha risposto il consigliere di amministrazione- sono stati collocati in uno schieramento o in un altro. Il problema nostro era ovviamente quello di valorizzare le forze interne, che difficilmente non sono state collocate anche se si tratta di professionalita' molto valide. Si trattava -ha detto ancora Gregory- di mettere avanti persone che professionalmente sono brave. Io vorrei che le eventuali critiche dei giornali si appuntassero sui questo. E' questo il giudizio da dare''.

E, ancora, Gregory ha osservato che per quanto lo riguarda ''onestamente non saprei dire i partiti di queste persone, ce l'avranno, non lo so''. Al consigliere di amministrazione e' stato poi chiesto se il pacchetto di nomine e' stato fonte di contrasti all'interno del cda. ''Certo, discussioni ci sono state, e' un mese che ci lavoriamo, non c'e' lo Spirito Santo che ci mette d'accordo come per il Papa''. Ma e' vero che la discussione sui nomi e' durata fino ad oggi? ''Conoscete i giornalisti -ha risposto con una battuta Gregory- sono un 'irritabile genus', come i professori universitari...''.

(Val/Zn/Adnkronos)