SI DENUNCIA FINANZIAMENTO
SI DENUNCIA FINANZIAMENTO

CAMPAGNE ELETTORALI: D'ONOFRIO - DECADUTI DALL'ELEZIONE SE NON

Roma, 22 ott. - (Adnkronos) - Campagne elettorali: ''Se un candidato alle elezioni politiche di Camera e Senato non denuncera' il finanziamento ricevuto secondo le norme di legge verra' fatto decadere dal ruolo ottenuto con l'elezione''. E' questa una delle novita' introdotte nella nuova disciplina sulla comunicazione elettorale in corso di discussione e approvazione presso la Camera, illustrata otti a Roma dall'on. Francesco D'Onofrio (Dc), nel corso del seminario ''Come cambiano le campagne elettorali'' organizzato dalla Ferpi-Ipr all'Hotel Aldrovandi di Roma. ''Ogni cittadino avra' un tetto di spesa'' ha proseguito l'on. D'Onofrio ''di circa 90-100 milioni per l'elezione alla Camera e circa 130 per quella al Senato, e nessun contributo oltre i 20 milioni potra' essere versato a un candidato da singoli o aziende, pena il decadimento del ruolo di onorevole appena acquisito con l'elezione''.

''Con il principio della parcondicio'' ha spiegato D'Onofrio'' si intende porre i candidati su uno stesso piano di possibilita' economiche, ed e' un passo molto importante per una regolamentazione del sistema comunicazionale elettorale''. Molte le novita' della legge che, secondo l'on. D'Onofrio, dovrebbe andare ai voti la prossima settimana: il servizio radio-televisivo pubblico dovra' sottostare alle regole di Completezza-Imparzialita'-Pari Trattamento, e avra' decisivi limiti nella comunicazione elettorale. Il servizio radio-televisivo privato sara' oggetto solo all'obbligo del pari trattamento, ovvero della coincidenza dei tempi di trasmissione dedicati ai vari candidati. (segue)

(Com/As/Adnkronos)