SINDACO ROMA: IL PROGRAMMA DI NICOLINI, TRAFFICO SOTTO TIRO (2)
SINDACO ROMA: IL PROGRAMMA DI NICOLINI, TRAFFICO SOTTO TIRO (2)

(Adnkronos)- Una riprogettazione radicale (tracciati, scelta della tipologia, metro' leggero piuttosto che metro' in galleria) della rete della metropolitana; il rafforzamento delle linee Atac, ''a partire dalla periferia che oggi e' servita solo nominalmente'', istituzione di almeno dieci itinerari protetti lungo strade riservate al mezzo pubblico dal centro alla periferia e radicale ristrutturazione dell'Atac stessa; un piano parcheggi, revisionando il programma della giunta Carraro sia ''depurandolo dell'eccesso di previsioni 'direzionali' e 'commerciali''', sia introducendo due criteri di priorita', per i parcheggi di residenza e per le localizzazioni in zona periferica, quella piu' inquinata.

La chiusura entro due anni del centro storico alle auto private ed a quelle ''blu'': la misura piu' ''dura'', che servira' a mettere a punto un servizio pubblico interno alle Mura Aureliane, affidato a taxi ed autobus elettrici ed a mezzi di trasporto ''tradizionali'' come biciclette e carrozzelle, oltre ad una serie di iniziative particolari (autobus scuola, per disabili, per anziani); il tutto sara' coordinato con lo spostamento dal centro alla periferia ''extra Sdo'' dei ministeri, da avviare al piu' presto.

Infine, la questione del traffico e della mobilita' implica una riflessione sulla scelta dei vettori di trasporto in relazione alla tipologia dei luoghi; la costituzione di una gerarchia di strade a seconda del tipo di traffico; la costituzione di una rete di isole pedonali in periferia, dove sperimentare l'attivazione di ''Centri di qualita' urbana''. ''Liberare Roma dalla schiavitu' dell'essere diventata una citta' garage, farla ritornare il punto di incontro di tutti i cittadini, una citta' attraente. Ecco -dice Nicolini- la grande opera immateriale che ci proponiamo''.

(Pab/Gs/Adnkronos)