LIBRI: GLI ITALIANI LI BUTTANO NELLA SPAZZATURA
LIBRI: GLI ITALIANI LI BUTTANO NELLA SPAZZATURA

Milano, 22 ott. (Adnkronos) - Gli italiani buttano i libri nella spazzatura. Lo rivelano gli spazzini di Milano intervistati di notte da ''A tutto volume'' il programma di libri di Italia uno. ''Abbiamo intervistato i personaggi che si muovono nella notte di Milano per conoscere i loro gusti letterari - ha detto l'autore del programma Davide Tortorella - tra questi uno spazzino che ci ha riferito come la gente butta i libri nella spazzatura. Ne trova un sacco nei bidoni e ce n'e' per tutti i gusti: dai testi universitari, ai saggi, ai romanzi''. Lo spazzino stesso a detto che butterebbe i libri nella spazzatura, anche perche', del resto, nella spazzatura, i libri ce li trova gia'.

Ma la curiosita' viene dai gusti letterari dei viados, di cui si popolano le strade delle notti di Milano. ''Anche i viados leggono - dice Tortorella - e mentre all'inizio sono stati molto diffidenti nei confronti delle interviste, pensando che volessimo prenderli in giro, poi, invece, ci hanno permesso di stilare una specie di classifica. Le letture preferite di questi personaggi sono: 'I sensi incantati' di Alberto Bevilacqua, perche' ricorda loro Jorge Amado; poi Jorge Luis Borges, e questo e' un fatto piuttosto curioso, oltre a Stephen King, 'La bella e la bestia', l' autobiografia di Louis Bounuel e 'Papillon''. L'indagine sulle letture del popolo della Milano di notte, andra' in onda nella puntata di domani.

(Red/Pan/Adnkronos)