FINANZIARIA: CHIARANTE - QUALCUNO VUOLE L'ESERCIZIO PROVVISORIO
FINANZIARIA: CHIARANTE - QUALCUNO VUOLE L'ESERCIZIO PROVVISORIO

Roma, 28 ott. - (Adnkronos) - Dietro il braccio di ferro sulle pensioni che la maggioranza ha intrapreso col governo si nasconderebbe il tentativo di allungare a dismisura i tempi del dibattito parlamentare nella speranza di arrivare all'esercizio provvisorio ed allontanare la data delle elezioni politiche. E' il presidente dei senatori del Pds, Giuseppe Chiarante, a denunciare, senza mezzi termini, l'atteggiamento dilatorio dei partiti della maggioranza.

''E' in atto -ha spiegato nel corso di una breve conferenza stampa insieme a Ivana Pellegatti e Carlo Smuraglia- una manovra per intorbidire le acque ed arrivare all'esercizio provvisorio se non ad una vera e propria crisi di governo. In realta' non si stanno battendo per difendere interessi reali, ma per ben altro. Non e' un caso -ha continuato- che nelle ultime conferenze dei capigruppo alle nostre perplessita' su di un allungamento dei tempi che spinga il dibattito a palazzo Madama oltre il 10 novembre, nessuno abbia risposto''.

''Al Pds, invece -ha spiegato ancora Chiarante- sta a cuore che entro dicembre si esauriscano gli atti annunciati da Ciampi per andare poi alle elezioni politiche''. Ma la soluzione ''alternativa'' che il governo intenderebbe far passare sulle pensioni non soddisfa comunque il Pds.

''Non vogliamo confonderci con le manovre della maggioranza -ha concluso Chiarante- ma non si puo' compiere una scelta tra due esigenze cosi' importanti come le pensioni minime e quelle d'annata. Le coperture le abbiamo indicate, vanno approvate tutte e due. Questo pesera' sul nostro voto finale''.

(Tes/Zn/Adnkronos)