FINANZIARIA: FORTE - ESERCIZIO PROVVISORIO NON E' UN DRAMMA
FINANZIARIA: FORTE - ESERCIZIO PROVVISORIO NON E' UN DRAMMA
RIFONDAZIONE - NO A MANOVRE PER EVITARE ELEZIONI

Roma, 28 ott. (Adnkronos) - L'eventualita' che si possa scivolare nell'esercizio provvisorio del bilancio dello Stato continua ad alimentare ipotesi e commenti tra i corridoi di palazzo Madama. ''Siamo sul filo del calendario e il rischio c'e' -risponde il presidente della commissione Finanze del Senato, il socialista Francesco Forte- se si sommano i tempi della pausa elettorale e il fatto che la Camera dei deputati potrebbe costringere il provvedimento ad un secondo passaggio in Senato, i conti non tornano''.

Ma la possibilita' di un esercizio provvisorio non spaventa Forte. ''Non sarebbe un dramma. Non sarebbe neanche dannoso -ha continuato- visto che e' noto come nel primo mese si verifichino al contrario dei risparmi. D'altra parte -ha concluso Forte- la soluzione adottata dal governo di elaborare la manovra senza consultare le Camere si e' rivelata inutile perche' dopo ha dovuto riscrivere parte del provvedimento.

Decisamente contro qualsiasi ipotesi di una gestione mensile del bilancio dello Stato, invece, Rifondazione comunista. ''Rimaniamo convinti -e' il commento di Ersilia Salvato- della necessita' di andare al piu' presto al voto per eleggere un nuovo Parlamento. Ci opponiamo percio' a manovre dilatorie per evitare le elezioni e confermiamo il nostro impegno affinche' la discussione sulla finanziaria proceda speditamente, pur non rinunciando ad una necessaria e coerente battaglia sul provvedimento''. (Tes/As/Adnkrons)

null