MEDIOBANCA: AUMENTO CAPITALE PER ADEGUARSI DIRETTIVA CEE (2)
MEDIOBANCA: AUMENTO CAPITALE PER ADEGUARSI DIRETTIVA CEE (2)

(Adnkronos) - Il limite individuale si applica ai singoli soggetti tenendo presente il loro gruppo di appartenenza. Ma soprattutto, in base alla nuova direttiva comunitaria appena recepita anche in Italia, il limite individuale che attualmente e' pari al 100 p.c. del patrimonio di vigilanza viene ridotto al 60 p.c. entro il '96, al 40 p.c. entro il '98 ed al 25 p.c. entro il 31 dicembre 2001. In base all'attuale patrimonio netto dell'Istituto, che al 30 giugno era di 3.211 miliardi, questi parametri per Mediobanca sarebbero pari rispettivamente a 1.700 miliardi nel '96, 1.100 nel '98 e 700 nel 2001. Grazie invece all'aumento di capitale il margine per gli investimenti verra' aumentato di 1.600 miliardi.

Il prezzo di emissione delle azioni, ha spiegato Maranghi, si confronta con un patrimonio netto contabile per azione di 9.444 lire, non includendo le plusvalenze sugli investimenti mobiliari e immobiliari.

L'aumento di capitale prevede in via gratuita l'emissione di 34 milioni di nuove azioni da nominali 1.000 lire da assegnare in ragione di una azione nuova per ogni 10 azioni possedute che porteranno cosi' il capitale da 340 a 374 miliardi. E' poi una parte a pagamento da 374 miliardi a 476 miliardi con l'emissione di 102 milioni di nuove azioni da nominali 1.000 lire ciascuna e 9.000 a titolo di sovraprezzo da offrire in opzione agli azionisti in ragione di 3 nuove azioni ogni 10 possedute.

(Kat/Lr/Adnkronos)