MEDIOBANCA: CALA MARGINE INTERESSE NEL PRIMO TRIMESTRE
MEDIOBANCA: CALA MARGINE INTERESSE NEL PRIMO TRIMESTRE

Milano, 28 ott. -(Dall'inviato della Adnkronos - Katia Parise)- E' calato a 175 miliardi il margine di interesse di Mediobanca nel primo trimestre dell'esercizio '93-'94: il margine di interesse e' sceso infatti di 17 miliardi rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente. Scende anche la provvista che, al 30 settembre, ammontava a 18.790 miliardi, con calo del 3,1 p.c. rispetto al 30 giugno e del 2,2 p.c. rispetto al primo trimestre dello scorso esercizio. I dati sono stati anticipati dall'Amministratore Delegato della Societa' Vincenzo Maranghi nel corso dell'Assemblea per l'approvazione del bilancio chiuso al 30 giugno 1993 con un utile netto di 200,130 miliardi.

A fine settembre la raccolta costituita da depositi vincolati e conti correnti ammontava a 11.700 miliardi di cui 1.400 in valuta. La diminuzione e' stata di 658 miliardi rispetto al 30 giugno e 286 miliardi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

I finanziamenti nel primo trimestre hanno raggiunto i 14 mila miliardi con un calo del 3,3 p.c. rispetto a fine giugno e dello 0,3 p.c. rispetto al primo trimestre dello scorso anno. Migliorano invece gli indici di concentrazione dei rischi: le posizioni nei confronti di Societa' che raggiungono un quinto del patrimonio rappresentano il 66,5 p.c. del totale contro il 63,2 p.c. del 30 giugno, rientrando nei limiti fissati dalla Banca d'Italia (il limite minimo e' pari al 30 p.c.). Le prime cinque posizioni rappresentano il 26,8 p.c. del totale, ben al di sotto del limite massimo consentito pari al 40 p.c.. (segue)

(Kat/Lr/Adnkronos)