MONTALTO DI CASTRO: DOPO MARZO IL VIA AI LAVORI
MONTALTO DI CASTRO: DOPO MARZO IL VIA AI LAVORI

Roma, 28 ott. (Adnkronos)- Un protocollo d'intesa firmato oggi a palazzo Chigi pone alcuni punti fermi sulla vicenda della centrale di Montalto di Castro. Il protocollo scaturisce dall'incontro tra governo, regione Lazio, Enel, amministratori locali e rappresentanti dei sindacati, nel corso del quale e' stato confermato il carattere ''essenzialmente nazionale'' delle questioni che gravitano intorno al polo energetico di Montalto.

''Entro marzo -afferma il senatore Tommaso Mancia, presidente della task force della presidenza del Consiglio per le piccole e medie imprese, presente oggi all'incontro- saranno completate le procedure di valutazione d'impatto ambientale, richieste dall'Enel. Dopo tale data, i lavori potranno partire. Ancora aperta invece -continua Mancia- e' la questione dell'oleodotto: su questo punto e' previsto un incontro il 4 novembre. In ogni caso le parti, sindacati compresi, sono uscite soddisfatte dall'incontro''.

Per quel che riguarda l'emergenza occupazione, i lavori previsti impiegheranno manodopera per 16 milioni di ore lavoro. Il governo ha inoltre accettato la richiesta della Regione di assicurare la presenza del polo di Civitavecchia-Montalto all'interno delle aree obiettivo 2 dei fondi comunitari (aree depresse e in crisi occupazionale) e si e' dichiarato disponibile a esaminare, attraverso gli uffici del ministero del Lavoro, la possibilita' di occupare i circa 800 cassintegrati della centrale. Giorgio Pasetto, presidente della Regione, si e' detto ''molto soddisfatto dell'esito dell'incontro, che permette di prevedere scenari positivi per lo sviluppo economico e la ripresa dell'occupazione nell'alto Lazio''.

(Ata/As/Adnkronos)