OLIO D'OLIVA: L'UNASCO PUNTA SU QUALITA' E OCCUPAZIONE
OLIO D'OLIVA: L'UNASCO PUNTA SU QUALITA' E OCCUPAZIONE

Roma, 6 nov. (Adnkronos)- L'Unione Nazionale Associazioni dei coltivatori olivicoli, promossa dall'Ugc Cisl. Nel corso di una riunione dell'Istituto per la Valorizzazione delle Produzioni. L'Isvap, ha preso in esame le problematiche legate ai programmi di miglioramento degli standard qualitativi dell'olio.

In particolare e' emersa la necessita' di stabilire quali sono i criteri che devono sovraintendere al riconoscimento della denominazione di origine per gli olii di oliva. Un tema che e' stato discusso nel corso di una riunione dell'apposito Comitato insediato presso il ministero per le Politiche Agroalimentari.

L'Unasco evidenzia una forte preoccupazione per l'eccessiva frammentazione territoriale delle proposte e per i ritardi registrati in alcune Regioni. L'Isvap inoltre ha indicato all'Unasco quali dovranno essere i parametri ottimali per i progetti esecutivi dell'impianto per lo stoccaggio e l'imbottigliamento che l'Unione realizzera' presso l'area industriale La Martella di Matera.

L'impianto, che avra' una capacita' di lavorazione di 10 mila tonnellate, consentira' la creazione di posti di lavoro ad alta professionalita' da destinare alla valorizzazione di un prodotto di sicura identita' italiana.

(Com/Bb/Adnkronos)