STATALI: MOBILITA' NON CREA ALLARME NEL SINDACATO (2)
STATALI: MOBILITA' NON CREA ALLARME NEL SINDACATO (2)

(Adnkronos) - Sulla inopportunita' che cio' che e' materia di contrattazione con il sindacato venga deciso per via legislativa insiste anche la Cisl. ''Quello che non vogliamo -afferma Domenico Trucchi, segretario confederale della Cisl- e' che sia il Parlamento a decidere ad esempio gli organici da ritoccare o quale deve essere la percentuale del turn over, per il resto ben vengano norme che omogenizzino il sistema di lavoro pubblico a quello privato, anche se dobbiamo ricordare che la Cig esiste per i pubblici dipendenti da prima che nascesse la Cigs per il settore privato''.

Rispetto agli scatti ''scongelati'' Trucchi grida allo scandalo. ''Non ci sono i soldi per rinnovare i contratti -insorge- e si danno gli scatti automatici che superano persino il tetto d'inflazione del 3,5 p.c., mentre per i nostri lavoratori non c'e' nemmeno l'1 p.c.. Siamo veramente alla frutta''.

''Il problema non e' l'equiparazione -e' invece il parere di Adriano Musi, aggiunto della Uil- ma della riforma della pubblica amministrazione. Mi pare che si parta dalla coda per arrivare alla testa. Ci sono 4100 procedure amministrative da rivisitare, ricorda Musi sottolineando che ''forse 26 visti per una licenza commerciale sono un po' troppi''.

(Vap/Pe/Adnkronos)