MUSICA: CON I ''D'ISTRUZIONE'' IL COMPACT ENTRA A SCUOLA
MUSICA: CON I ''D'ISTRUZIONE'' IL COMPACT ENTRA A SCUOLA

Roma, 13 nov. (Adnkronos) - La moda lanciata da Fiorello di musicare le poesie ha fatto proseliti: ed ora entra di prepotenza nelle aule delle scuole italiane. L'ultimo esempio e' offerto dai ''D'Istruzione'', trio tosco-ligure, autore delle musiche di ''San Martino'', la poesia di Giosue' Carducci che Fiorello ha trasformato in una canzonetta da discoteca. Il disco d'esordio della band, uscito da qualche giorno, e' gia' utilizzato da alcune maestre elementari per rendere meno ostiche agli alunni le poesie fatte imparare a memoria. ''Ci sono ragazzini che, grazie a noi, oggi conoscono la poesia di Carducci -spiega Nicola Labinto, tastierista del gruppo- Sappiamo che alcune maestre nelle scuole insegnano le poesie ricorrendo alle nostre canzoni: e' questa la soddisfazione piu' bella''. Il disco contiene, oltre all'ormai celeberrima San Martino, anche altre nove poesie ''canzonettate'' di autori classici italiani: da ''Il sabato del villaggio'' a ''Il passero solitario'' di Leopardi, da ''La cavalla storna'' di Pascoli a ''Il 5 maggio'' di Manzoni a ''Il bove''di Carducci.

''L'idea di musicare le poesie e' nata due anni fa -spiega Antonio Cecchetti, cantante del gruppo- Un giorno ho aperto un libro di poesie del Carducci, ho letto l'inizio di San Martino; mi e' subito sembrata un'idea vincente''.

''Il progetto di far diventare musica le poesie dei maggiori poeti italiani e' nostro -dice con una punta polemica - anche se con Fiorello non abbiamo problemi''. Qualche screzio per la verita' c'e' stato, ma tutto si e' ricomposto con una pace siglata in diretta tv (nel corso del programma pomeridiano di Raiuno ''Tutti per Uno'') dal re del karaoke catanese e i ''D'Istruzione''.

''Un poeta come Carducci, che spesso e' stato trascurato, insultato e addirittura sfottuto dai ragazzini, credo che adesso avrebbe finalmente un sorriso sulle labbra -conclude Giuseppe Zuppone, batterista- Non ci piace essere giudicati in modo frettoloso. Il nome del gruppo, D'Istruzione, significa che non vogliamo ne' distruggere ne' istruire. Ai posteri l'ardua sentenza''.

(Mag/Pe/Adnkronos)