AMBIENTE: SISTEMI ITALIANI PER DISINQUINARE IL MEDITERRANEO
AMBIENTE: SISTEMI ITALIANI PER DISINQUINARE IL MEDITERRANEO

Roma 27 nov. - (Adnkronos) - Si chiama Med-Arcobleu ed e' stato selezionato come il miglior sistema per la tutela marina dai paesi che hanno partecipato al convegno di Avignone sull'Ambiente (16-18 novembre) per la ratifica della carta di Siviglia sul ''Bacino del Mediterraneo''. Le regioni che hanno sottoscritto la carta di Siviglia e aderito al progetto Med-Arcobleu sono la Liguria, il Piemonte, la Provence-Alpes-Cote d'Azur, il Languedoc-Roussillon, la Catalunya, la Tunisia ed il Marocco. Nato a Genova due anni fa, il progetto Arcobleu e' frutto della collaborazione fra Alenia Elsag sistemi navali e Finmeccanica, integrata nel 1992 da un accordo italo-francese con Cnr, Ifremer e Thomson Sintra. Arcobleu consiste in un sistema integrato di sorveglianza e controllo del mare sotto il profilo della sicurezza, della lotta all'inquinamento cronico e accidentale e dell'osservazione scientifica per la preservazione delle risorse naturali. Le regioni che hanno firmato la carta si sono anche impegnate ad estendere l'applicazione del programma ad altre regioni rivierasche attraverso la Commissione Intermediterranea della conferenza delle regioni periferiche e marittime ed a promuovere il progetto presso le autorita' nazionali, europee ed internazionali che operano sul Mediterraneo.

(Ata/Zn/adnkronos)