BERLUSCONI ''UNICO'', GREGANTI ''TACITUS''
BERLUSCONI ''UNICO'', GREGANTI ''TACITUS''

(Adnkronos) - Frugando tra le mille bustine, eccone un paio che Rutelli, senza alcun dubbio, amerebbe usare: ''Bello'', ''Verdi'', ''Vinceremo'', ''Roma''. Gianfranco Fini, invece, si dovrebbe accontentare di radersi con un pizzico di nostalgia nel cuore. Le sue lamette, infatti, ricordano il passato; ''Mussolini'', ''Faccetta nera'', ''Balilla'', ''Littoria'', ''Insuperabile'', ''Special'', ''Old boy, the best''.

Silvio Berlusconi, la cui poliedricita' e' a tutti nota, ha dalla sua un kit ricco di possibilita'. Dal suo amatissimo ''Milan'', alla sigla del suo nome ''S.B.'', da un giustificato concetto di se' ''Unico'' ai successi imprenditoriali ''Mirabilia! omnia'', ''Lama mea''.

Un paio di lamette esistono anche per De Lorenzo, l'ex ministro della Sanita', e si intolano ''Salute'', ''Due facce'' e ''Liberta'''. A Primo Greganti per Natale regaleranno sicuramente una ''Tacitus'', a Pippo Baudo una ''San Remo'', a Bettino Craxi una ''Sahariana'' ed una ''Testa di Turco'', ad Occhetto una ''Bandiera rossa...trionfera''', ad Agnelli una ''Fiat'', ad Umberto Eco una ''Eco'', al cardinal Poletti una ''Poletti'', a Toto' Riina una ''Anonima vellutata'', a Felice Casson una ''Gladius''. (segue)

(Zad/Zn/Adnkronos)