TRAFFICO ORGANI: CORTESINI - RIDICOLO DEPISTAGGIO
TRAFFICO ORGANI: CORTESINI - RIDICOLO DEPISTAGGIO

Roma, 27 nov - (Adnkronos) - Lo scandalo per lo scandalo. Un ridicolo depistaggio delle indagini sulle collusioni con imprese funebri. Perche' non si puo' prendere un organo qualunque da un cadavere a fini di trapianto. E' una cosa che non sta ne' in cielo, ne' in terra. Lo ha dichiarato all'Adnkronos il professor Raffaello Cortesini, dell'Universita' ''La Sapienza'' di Roma, uno dei massimi esperti internazionali di trapianti d'organo in merito al presunto traffico su cui stanno indagando i magistrati romani.

''E' ridicolo - dice Cortesini - perche' significa che non si ha nessuna idea di come sia complessa l'organizzazione dei trapianti, di come sia sottoposta a controlli continui e come dal punto di vista medico-legale la legge italiana sia severissima. Nel nostro centro in trenta anni di attivita' non e' mai capitato di avere segnalazioni di organi prelevati clandestinamente. Tutti gli atti del prelievo vengono infatti trasmessi, per competenza, alla Direzione Sanitaria, alla Procura della Repubblica, alla Medicina Legale''. (segue)

(Ria/Zn/Adnkronos)