I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

Roma. ''Ero d'accordo con l'uccisione di Moro''. Il brigatista rosso Prospero Gallinari, considerato fino alle ultime rivelazioni l'esecutore dell'assassinio del leader democristiano, ha scritto una lettera al quotidiano comunista ''Il Manifesto'' per smentire un precedente articolo in cui si affermava che ''al momento del dunque, sarei stato contrario all'esecuzione da parte delle Br di Aldo Moro''. ''Forse il senso di alcune recenti deposizioni al processo Moro quater (le testimonianze di Adriana Faranda e Anna Laura Braghetti) e' stato frainteso; tengo a precisare - scrive Gallinari - che ero fra coloro i quali sostennero la scelta, poi messa in pratica, dall'organizzazione a cui appartenevo''.

Roma. Il Consiglio Superiore della Magistratura ha deciso di applicare alla Procura della Repubblica di Palmi, per sei mesi, quattro magistrati, accogliendo in parte la richiesta avanzata dalla terza commissione referente. I quattro sostituti sono: Enrico Trimarchi, attualmente sostituto procuratore presso la procura di Messina, Dario Granieri, sostituto alla pretura di Cosenza, Gregorio Capasso, sostituto procuratore al tribunale di Crotone e Elisabetta Messina, Pm alla pretura di Catania. E' stata invece rinviata in commissione per ulteriori approfondimenti la proposta di inviare a Palmi un quinto magistrato, Giuseppe Santalucia, Pm a Messina.

Bogota'. L'agenzia federale antidroga americana ''Dea'' (''Drug enforcement agency'') ha arrestato a Miami per riciclaggio di narcodollari il diplomatico colombiano Gustavo Pastrana, cugino del noto esponente politico Andres Pastrana -candidato alle presidenziali dell'anno prossimo per il Partito Conservatore- e nipote dell'ex presidente Misael Pastrana. Consigliere presso l'ambasciata colombiana a Montevideo, Uruguay, Pastrana, 40 anni, e' stato arrestato il 30 novembre dopo una serie di contatti con l'agente infiltrato della ''Dea'' Fidel Sanchez, che aveva consegnato al diplomatico 75mila dollari da riciclare in Uruguay ed Argentina, ed e' attualmente detenuto al ''Metropolitan correction center'' di Miami. (segue)

(Dis/Zn/Adnkronos)