HONG KONG: PECHINO LASCIA UNO SPIRAGLIO A LONDRA
HONG KONG: PECHINO LASCIA UNO SPIRAGLIO A LONDRA

Pechino, 9 dic -(Adnkronos/Dpa)- La Cina e' pronta ad aprire una porta per riprendere i colloqui sinobritannici sulla colonia di Hong Kong se il governatore Chris Patten non presentera' il 15 dicembre prossimo il suo progetto di legge per la ''democratizzazione'' della colonia. ''La Gran Bretagna deve cambiare strada e ora si trova su quella sbaglaita'' ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wu Jianmin.

La Cina dal canto suo non intende pero' perdere tempo: un gruppo di lavoro sotto la guida del ministro degli Esteri Qian Qichen ha gia' iniziato la preparazione per assumere il controllo di Hong Kong alla scadenza del 1997, con o senza la firma dell'accordo finale tra Londra e Pechino.

Le elezioni legislative previste per il 1995 sono la questione principale sulla quale i colloqui sinobritannici si sono interrotti bruscamente al loro 17mo turno. La Cina ha minacciato di sciogliere l'intera struttura politica di Hong Kong a meno che non venga raggiunto un ''giusto accordo''. L'agenzia di stampa cinese ''Nuova Cina'' accusa inoltre Patten di voler sfruttare il braccio di ferro su Hong Kong per ''aggiungere punti alla sua scalata per conquistare una posizione piu' alta sulla scena politica londinese''.

(Giz/Bb/Adnkronos)