M.O.: CLINTON INCONTRA ASSAD, SUMMIT RABIN ARAFAT (NUOVO) (3)
M.O.: CLINTON INCONTRA ASSAD, SUMMIT RABIN ARAFAT (NUOVO) (3)

(Adnkronos)- La trattativa israelopalestinese ha tenuto banco anche a Granada, in Spagna, dove si sono intrattenuti a colloquio per circa un'ora e mezzo Arafat ed il ministro degli Esteri israeliano Peres. I due interlocutori hanno ribadito l'impegno rispettivo a ''raggiungere una pace vera'', ma sui dettagli concreti hanno mantenuto il riserbo piu' assoluto. Peres si e' limitato ad esprimere ''l'auspicio'' che Israele sia in grado di iniziare il ritiro da Gaza e Gerico entro il 13 dicembre. ''Non desideriamo - ha puntualizzato il ministro dello Stato ebraico - aprire le porte a quanti vogliono distruggere e far fallire il processo di pace''. Ancor piu' lapidario Arafat, che ha disertato la conferenza stampa cui doveva partecipare con Peres, e che nel discorso di apertura tenuto al vertice Unesco sulle prospettive per una coesistenza pacifica in Medio Oriente si e' tenuto ad un generico: ''Non risparmieremo alcuno sforzo per assicurare la pace''.

Ultimo dato di cronaca della giornata e' la polemica tra Giordania ed Olp denunciata dal quotidiano arabo stampato a Londra Al Hayat. Secondo il giornale Arafat si sarebbe rifiutato di firmare un accordo economico con la Giordania. Ci sarebbe, sempre secondo Al Hayat, anche un fondamento ''politico'' alla disputa: il regno haschemita potrebbe, infatti, denunciare come ''incostituzionale'' la decisione presa nel 1988 con la quale rinuncio' alla sua sovranita' sulla Cisgiordania occupata dagli israeliani. L'ambasciatore dell'Olp in Egitto, Saed Kamal, ha pero' smentito recisamente come ''non vero'' quanto scritto dal quotidiano in lingua araba.

(Liv/Bb/Adnkronos)