VOLSKI
VOLSKI

ELEZIONI RUSSIA: PROFILI (4) -

(Adnkronos) - ARKADI VOLKSI: 61enne leader dell'Unione civica per la stabilita', la giustizia e il progresso, e' il rappresentante degli interessi dell'industria di Stato. Naturalmente contrario alle privatizzazioni, e' sostenuto sia dai vertici delle imprese che dai sindacati.

La sua e' stata una carriera all'interno dell'apparato. Membro del partito comunista e direttore della Zil, l'industria che fabbricava le auto per la nomenklatura, era stato notato da Yuri Andropov, allora capo del Kgb, che ne aveva fatto il suo assistente portandolo con se' anche dopo la nomina a segretario del Pcus. Durante l'era Gorbaciov, Volski era rimasto nelle stanze del Cremlino, ottenendo nel 1989 l'incarico di reggere l'amministrazione del Nagorno Karabakh, affidata al potere centrale nel tentativo, non riuscito, di soffocare il nascente conflitto fra armeni e azeri.

Dal 1990 e' l'ascoltato presidente dell'Unione del commercio e dell'industria e ai primi di quest'anno era accreditato da molti come possibile rivale di Eltsin alla presidenza. Ma ora le sue fortune politiche sono in ribasso e secondo alcuni sondaggi il suo partito potrebbe non superare la soglia di sbarramento del cinque per cento. (segue)

(Civ/Zn/Adnkronos)