CONCERTI RAI: PRIMA ASSOLUTA DI IVAN VANDOR
CONCERTI RAI: PRIMA ASSOLUTA DI IVAN VANDOR

Roma, 9 dic. (Adnkronos) - Sabato 11 dicembre all'Auditorium del Foro Italico, ore 21.00, per ''I Concerti di Roma'' - stagione sinfonica pubblica dell'Orchestra di Roma e Napoli della Rai - il direttore ungherese Zoltan Pesko dirige due importanti novita': il ''Concerto per violino'' di Gyorgy Ligati in 'prima' romana e ''Offrande II'' di Ivan Vandor in 'prima assoluta'. Solista dell'opera di Ligati, il violinista Saschko Gawriloff nato a Lipsia nel 1927 e vincitore fra i numerosi premi internazionali, del 'Paganini' di Genova. La pagina a lui dedicata dal settantenne musicista ungherese naturalizzato austriaco, ha avuto con lui il suo battesimo lo scorso autunno a Colonia e quindi all'inizio di quest'anno a Los Angeles. Anche Ivan Vandor (1932) e' ungherese di nascita ma naturalizzato nel nostro Paese dove ha studiato con Goffredo Petrassi e dove vive dal 1938.

Il pubblico del Foro italico ha gia' apprezzato negli anni scorsi alcune sue composizioni: ''Offrande II'' e' una pagina scritta su commissione dell'Orchestra RAi per un organico che affianca all'orchestra un nutrito gruppo di percussioni a tre voci di solisti (Penelope Walmsley-Clark, Susanna Anselmi, Alan Ofie) che intonano testi di Torgore, Bhagavad-Gita, Tilopa e dello stesso Vandor. Il titolo del lavoro, percorso da un intenso sentimento religioso, si rifa' ad una pagina omonima per sola orchestra della quale rielabora alcuni aspetti musicali. Percussionista e' il trentacinquenne Maurizio Ben Omar titolare della cattedra di percussioni al Conservatorio di Milano e fondatore, nel 1984, del gruppo di percussioni Noggara. A lui sono state dedicate composizioni tra gli altri da Bussotti, Donatoni, Sciarrino, Solbiati.

Il concerto come sempre andra' in onda in diretta e l'intervallo di sala sara' coperto dalla consueta trasmissione ''Programma di sala''.

(Com/Pe/Adnkronos)