RAIUNO: LA BIBBIA - ABRAMO (7)
RAIUNO: LA BIBBIA - ABRAMO (7)

(Adnkronos) - Un giorno all'accampamento di Abramo giungono tre uomini. Uno di essi e' il Signore, ma solo Abramo capisce che si tratta di lui. I tre annunciano a Sara la nascita di un figlio. La donna ride ma Dio insiste: Sara dara' ad Abramo un erede e lo chiamera' Isacco, ''colui che ride''.

Accompagnato da due angeli, Dio e' venuto a giudicare Somdoma, dove regnano il vizio e la corruzione. La citta' e' condannata: solo Lot e la sua famiglia, che hanno accolto con benevolenza gli angeli di Dio, riescono a fuggire. Ma la moglie di Lot, durante la fuga, si svolta indietro e viene trasformata in una statua di sale.

L'anno dopo Sara partorisce Isacco. Il ragazzo, cresciuto ammira molto il fratello Ismaele, ma Sara che teme la forza del primo figlio e l'ambizione di Agar, convince Abramo a mandare via i due.

Cosi' al patriarca non resta che Isacco: gli insegna tutto cio' che sa e soprattutto, che bisogna offrire a Dio quanto si ha di piu' caro. Ma non sa che Dio, per metterlo alla prova, sta per chiedergli proprio il sacrificio dell'unico figlio. Abramo accetta ma mentre isacco sta per essere immolato, il Signore interviene per impedire la morte del ragazzo. (segue)

(Com/Pe/Adnkronos)