NARDI: L'ESAME DEL DNA
NARDI: L'ESAME DEL DNA

Firenze, 20 dic. (Adnkronos) - L'identita' della salma sepolta a Maiorca, che dalle impronte digitali sembra essere quella di Gianni Nardi il neo-fascista morto in un incidente stradale in Spagna diciassette anni fa, sara' accertata definitivamente con l'esame del Dna. Lo ha deciso il giudice che le indagini preliminari di Firenze Maurizio Barbarisi dopo che i coniugi Michittu, attraveso i loro legali, avevano, con un esposto, chiesto l'esecuzione dell'esame.

L'incarico sara' affidato dal giudice il prossimo 14 gennaio al prof. Angelo Fiori, docente di medicina legale alla Universita' Cattolica di Roma. Se l'esperto riterra' che l'esame possa definitivamente chiarire l'identita' della salma, verra' disposta una rogatoria internazionale per compiere prelievi sul cadavere. Il Dna della salma sara' quindi confrontato -se saranno consenzienti- con quello della madre o della sorella di Gianni Nardi. In caso diverso il confronto sara' con quello dei tessuti della salma del padre del neo-fascista. (segue)

(Afi/Pe/Adnkronos)