NATALE: BARBONI, SOTTO I CARTONI 120 MILA
NATALE: BARBONI, SOTTO I CARTONI 120 MILA

Roma, 20 dic. (Adnkronos) - Natale all'addiaccio quest'anno per 120 mila barboni, tanti sono ormai i clochard che popolano le strade d'Italia. Un esercito che nei paesi della Cee conta due milioni e mezzo di unita'. La loro speranza e' che non faccia troppo freddo e che qualcuno si ricordi di loro. Senza tetto ne' legge, vivono alla giornata, rovistando tra i rifiuti e chiedendo l'elemosina ai passanti. Giovani e anziani che dormono sotto i cartoni, nelle stazioni ferroviarie, nelle piazze. E, che nel nostro paese, diversamente da quanto avviene altrove in Europa, possono contare soltanto sull'aiuto di gruppi di volontari, che organizzano mense e ricoveri.

Chi sono? L'identikit e' sostanzialmente mutato negli ultimi anni. I senza dimora di oggi, dice un recente rapporto della Federazione italiana degli organismi per le persone senza dimora, non sono piu' i barboni di una volta, che rifiutavano anarchicamente la societa' non condividendone le idealita' e i modi di vita. Sono i figli e il frutto di una societa' che esclude. E in numero sempre maggiore i cassintegrati a zero ore, con famiglia a carico.

Secondo una indagine, condotta dall'osservatorio della Fiopsd, ci troviamo ormai dinanzi ad un fenomeno nuovo. Innanzitutto non piu' circoscritto al Nord, come fino a poco tempo fa. ''Al sud infatti -sottolinea il rapporto- una certa forma di assistenzialismo di tipo familistico impediva che si formassero condizioni di abbandono totale. Oggi la situazione e' completamente mutata''. Ad essere piu' colpite restano comunque le citta', dove, colpa della crisi e della disoccupazione, cresce a ritmo incessante.

(Iac/Gs/Adnkronos)