TROVATELLI: DOPO CENT'ANNI TORNA LA ''RUOTA'' (2)
TROVATELLI: DOPO CENT'ANNI TORNA LA ''RUOTA'' (2)
TELEFONO AZZURRO, L'ANFAA

(Adnkronos)- ''E' un'iniziativa provocatoria che non ha nessuna ragione di essere perche' certo non risolve i problemi'' dice Ernesto Caffo, presidente di Telefono Azzurro-. ''La verita' e' che servono strutture di accoglienza per mamme e bambini che sappiano dare una mano con coraggio e competenza psicologica e affettiva. L'abbandono dei minori putroppo e' un fenomeno in crescita in tutto il mondo occidentale, ma in Italia siamo indietro con le risposte. Occorre -aggiunge Caffo- intervenire prima dell'abbandono e organizzare le strutture in modo che le persone in difficolta' sappiano di poter trovare un aiuto e un supporto effettivo''.

E sulla necessita' di migliorare le strutture pubbliche insiste anche l'Associazione nazionale delle famiglie adottive e affidatarie, l'Anfaa, molto critica con l'iniziativa del Movimento per la vita. ''Sarebbe come tornare al medioevo -dice senza mezzi termini Frida Tonizzo, assistente sociale all'Anfaa-. Noi siamo assolutamente contrari, perche' con questa sorta di 'ruota' si salvera' qualche bambino ma si dimenticano le madri, spesso giovanissime, bambine di 12-13 anni. Sarebbe molto piu' utile rilanciare quei servizi che la legge offre alle madri in difficolta', anche perche' competenze cosi' delicate non possono essere scaricate su un'organizzazione volontaria che oltretutto e' molto 'targata'''.

L'Anfaa insiste: ''Serve una campagna di informazione capillare alle donne e un'azione piu' incisiva delle province che per legge dovrebbero occuparsi dell'assistenza alle gestanti con problemi. Abbiamo piu' volte sollecitato il ministro Contri, ma per ora non ci sono state risposte. Eppure secondo noi l'unica strada e' questa''.

(Ccr/Bb/Adnkronos)