BERLUSCONI: SARA' UN LAVORO NON SPRECATO (3)
BERLUSCONI: SARA' UN LAVORO NON SPRECATO (3)

(Adnkronos) - ''Molte volte -ha poi aggiunto Berlusconi- ho delle cadute di morale, quando vedo come cio' che e' imposto con chiarezza dal nuovo sistema maggioritario non sia percepito''. Quanto all'entusiasmo ''credo che oggi sia qualche cosa che non ha ragione di essere. Sono ottimista ed entusiasta -ha detto Berlusconi- quando si possono raggiungere delle situazioni concrete. Questa e' una situazione che richiede perseveranza, ottimismo, fiducia e non puo' certo definirsi una situazione che possa far nascere entusiasmo''.

In ogni caso ''continuo a lavorare e lo continuero' a fare perche' cio' che sto facendo non e' un lavoro inutile. Continuo a ricevere cataste di lettere e telefonate dalla gente che in questo momento non si ritrova nel mondo della politica, non ritrova cioe' punti di riferimento. In qualche modo mi ritengo un punto di responsabilita' e non sono uso tirarmi indietro''. Quanto ai consigli venuti da piu' parti di rinuncia alla sua entrata in politica, Berlusconi li giustifica affermando che questi ''sono solo frutto della paura che fa novanta''.

(Ros/Gs/Adnkronos)