DC: DE MITA, ABBIAMO TRADITO IDEALI E INSEGNAMENTI
DC: DE MITA, ABBIAMO TRADITO IDEALI E INSEGNAMENTI

Roma, 20 dic. (Adnkronos) - ''Noi non abbiamo da rinnegare niente della tradizione politica del nostro passato. Noi abbiamo invece da rinnegare tutti gli errori e le disattenzioni, i tradimenti che abbiamo compiuto rispetto alle motivazioni ideali, agli insegnamenti , alla cultura che ha dato luogo all'esperienza dei democristiani, dei cattolici popolari''. Ciriaco De Mita, in una intervista al GR1, torna su quanto affermato ad Avellino (''rimarro' sempre Dc e quando moriro' scriverete che sono stato Dc'') per precisare il senso delle sue dichiarazioni.

Quella dell'ex segretario Dc non e' una presa di distanze dalla linea Martinazzoli. Anzi, il leader di Piazza del Gesu', a suo giudizio, ''quando ha posto questo problema lo ha fatto in maniera giusta: conserva il simbolo e il cambio del nome e' funzionale piu' al recupero delle nostre ragioni e all'abbandono dei nostri torti, anziche' al rifiuto delle nostre ragioni e alla conservazione dei nostri errori''.

''Noi - osserva ancora De Mita - non possiamo essere omologati a quelli che cambiano storia, cultura e motivazione. La mia opinione e' che la crisi che viviamo non e' perche' il centro sparisce, e quando parlo di centro parlo di una cultura politica, e' perche' sono venute meno le ragioni delle estreme, si e' allargato il centro e stiamo commettendo un errore enorme: anziche' andare fino in fondo a questo processo, riteniamo, non so se per stanchezza, pigrizia, incapacita' che si va avanti recuperando un po' degli errori del passato. Lo scontro destra-sinistra sarebbe un errore del passato''.

(Pol/Pe/Adnkronos)