POLO PROGRESSISTA: MARINA SALAMON (AD) ''DIFFICOLTA' CON PRC''
POLO PROGRESSISTA: MARINA SALAMON (AD) ''DIFFICOLTA' CON PRC''

Venezia, 20 dic. (Adnkronos) - ''Non ci piace la logica di conta dei voti che porta le sinistre ad isolarsi''. Questa l'opinione di Marina Salamon, neo responsabile del ''Club degli imprenditori'' che si affianca ad Ad. Intervistata a margine del primo consiglio comunale di Venezia, (Marina Salamon e' la portavoce della giunta), l'imprenditrice sottolinea che ''il problema e' in termini di cultura economica e di programmi economici. Nel concreto se noi di Ad crediamo nel proseguimento dell'opera di risanamento delle finanze statali iniziato da Ciampi e, per questo, lo riproponiamo come premier, come facciamo a credere in una forza che vota contro la finanziaria come e' Prc?'', si chiede Marina Salamon, che si dice tra l'altro convinta del fatto che ''il club degli imprenditori (che ormai raccoglie piu' di cento adesioni e tra gli altri, Luciano Benetton, Aldo Palmeri, Ernesto Gismondi, Franco Averna, Attilio Oliva, Piero Morelli, Lino Romeo) non ha nessuna difficolta' a confrontarsi con il Pds per una proposta di cultura economica. Vi sono invece forti difficolta' a confrontarci con Rifondazione comunista''.

''Noi infatti -spiega Marina Salamon- puntiamo all'indicazione del premier, dei ministri e dei programmi di governo e siamo contro qualsiasi logica non chiara. Insomma -conclude la portavoce del club degli imprenditori- Ad si e' posta in termini limpidi, infatti non ha cercato un posto al sole, ma dignita' come forza positiva. Cio' e' stato ribadito nella mozione finale dell'assemblea a Riccione dove ha votato a favore il 96-97 per cento dell'intera assemblea''.

(Dac/Gs/Adnkronos)