RAI: BALZONI (USIGRAI) SU INCONTRO CON SCALFARO
RAI: BALZONI (USIGRAI) SU INCONTRO CON SCALFARO
(RIF. N. 382)

Roma, 20 dic. (Adnkronos) - ''Ho ripetuto al Capo dello Stato che siamo fortemeente preoccupati per il decreto del Governo, che secondo noi deve limitarsi alla parte che riguarda il risanamento economico-finanziario dell'azienda''. Lo ha detto Giorgio Balzoni, segretario dei giornalisti della Rai (Usigrai), al termine dell'incontro, durato 35 minuti,con il presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro.

''Non si puo' assolutamente permettere -ha spiegato Balzoni, conversando con i giornalisti- che surretiziamente venga stravolto il senso della legge approvata dal Parlamento. Stando alle notizie dei giornali, che spero infondate, sembrerebbe quasi che -ha proseguito Balzoni- o una parte del Cda venga sostituita o nuovi consiglieri di amministrazione vengano introdotti''. Questo significa ''nei fatti'' ''lo stravolgimento'' della legge di riforma del governo della Rai, per la quale ''il servizio pubblico ha come unico punto di riferimento il Parlamento''.

Per Balzoni, ''l'introduzione di questi nuovi consiglieri di amministrazione e gli istituti da cui verrebbero, dimostrerebbe, invece, il tentativo di riportare il servizio pubblico sotto poteri di governo, quindi di maggioranze politiche attuali o future''. Una cosa ''assolutamente inaccettabile''.

Se il decreto ''salva-Rai'' contenesse ''surretizie modifiche di riforma con grande rispetto chiederemo ai presidenti delle Camere se non c'e' una alterazione della fonte di nomina, con una duplicazione''. Balzoni ha sottolineato che ''se, come e' giusto, vogliono un controllo sulla spesa, esistono altri metodi per averlo'', ad esempio ''un piano triennale di verifica, oppure contatti diretti e frequenti con l'azionista''.

(Rgg/Bb/Adnkronos)