ACI: CHIEDE SPORTELLO UNICO PRA (3)
ACI: CHIEDE SPORTELLO UNICO PRA (3)

(Adnkronos) - Oltre a chiedere la modifica dell'art. 94 del nuovo Codice della strada, che prevede appunto la possibilita' per l'automobilista di recarsi sia al Pra che alla Motorizzazione Civile per le pratiche di trasferimento di proprieta' dei veicoli, il presidente dell'Automobil club, Alessi, ha ricordato che gia' in passato ''l'Aci aveva fatto una prima proposta volta ad evitare le duplicazioni attivando lo scambio di dati con la Motorizzazione per mezzo di sistemi telematici o mediante supporti magnetici. Quella proposta, di fronte al secco no della Motorizzazione, non fu possibile realizzarla, con il risultato che l'Aci ha dovuto subire inutili scambi cartacei che determinano assurdi sprechi di tempo e di denaro non solo per gli automobilisti ma anche per le due stesse amministrazioni''.

Oltre a sottolineare che ''questa modifica al nuovo Codice della strada sarebbe un semplice e disinteressato atto di buon senso, nel rispetto delle leggi'', Alessi ha concluso sottolineando che ''anche cosi' l'Aci dimostra di applicare in pieno quella che e' la sua principale vocazione istituzionale: tutelare l'automobilista nel pieno rispetto dell'interesse collettivo''. ''Tutto cio' avvantaggerebbe gli automobilisti non solo nel rapporto con l'Aci ma anche con la Motorizzazione civile. Questa, infatti, sollevata da incombenze di natura non propriamente tecnica, potrebbe impiegare al meglio le proprie risorse nei settori istituzionali ad essa affidati. L'Aci e' dunque pronto, e in tempi brevi, a dare concretezza all'auspicio espresso dal ministro Costa in materia di modernizzazione dei servizi pubblici e contenuti nella carta dei diritti dei cittadini proposta dal ministro Cassese''.

(Dac/Gs/Adnkronos)